PESCE SEGA DAL ROSTRO LUNGO
Anoxypristis cuspidata
LATHAM, 1794
Ordine: Rajiformes Famiglia: Pristidae
 
Dimensioni medie: 350 cm.
Dimensioni massime: 600 cm.
Distribuzione: in tutti i mari tropicali e sub-tropicali.
Colorazione: grigio scuro con riflessi bluastri, ventre chiaro.
Riproduzione: ovovivipara.
Rapporti con l'uomo: pericoloso se viene toccato o calpestato inavvertitamente.
Valore commerciale: viene pescato per venderne la sega come trofeo.
 
Denti: sul rostro sono presenti da 18 a 22 paia di denti laterali piccoli e piatti, nella bocca diverse file di piccoli denti aguzzi.
 
Note: razza dal corpo slanciato, caratterizzata da un prolungamento della mandibola superiore, dotato di coppie di denti laterali, che viene utilizzato per ferire mortalmente le prede. Le pinne dorsali sono due, alte e situate in posizione arretrata, la pinna anale Ŕ assente. La pinna caudale ha il lobo inferiore allungato. Vive vicino ai fondali e si nutre di piccoli pesci e cefalopodi.
I pesci sega sono razze e si differenziano dai pur simili squali sega per le loro maggiori dimensioni, per i denti sul rostro della stessa grandezza, per l'assenza di barbigli e per la presenza di branchie ventrali.
 
PESCE SEGA COMUNE
Pristis pristis
LINNEO, 1758
Ordine: Rajiformes Famiglia: Pristidae
 
Dimensioni medie: 200cm.
Dimensioni massime: raggiunge i 500 cm.
Distribuzione: Atlantico orientale e Mediterraneo.
Colorazione: dorso bruno-verdastro, ventre chiaro.
Riproduzione: vivipara.
Rapporti con l'uomo: pericoloso se viene toccato o calpestato inavvertitamente.
Valore commerciale: viene pescato per venderne la sega come trofeo.
 
Denti: sul rostro sono presenti da 16 a 20 paia di denti laterali di media taglia, nella bocca diverse file di piccoli denti aguzzi.
 
Note: razza dal corpo massiccio, con due pinne dorsali di taglia simile. E' caratterizzata da un prolungamento della mandibola superiore, dotato di coppie di denti laterali, che viene utilizzato per la cattura delle prede. La pinna caudale non ha il lobo inferiore e quella anale Ŕ assente. Nuota vicino ai fondali, dove si nutre di piccoli pesci ed invertebrati. I pesci sega sono razze e si differenziano dai pur simili squali sega per le loro maggiori dimensioni, per i denti sul rostro della stessa grandezza, per l'assenza di barbigli e per la presenza di branchie ventrali.
 
PESCE SEGA DAI DENTI PICCOLI
Pristis pectinata
LATHAM, 1794
Ordine: Rajiformes Famiglia: Pristidae
 
Dimensioni medie: 350 cm.
Dimensioni massime: raggiunge i 600 cm.
Distribuzione: in tutti i mari tropicali e sub-tropicali. Mediterraneo?
Colorazione: dorso grigio con riflessi verdastri, ventre chiaro.
Riproduzione: ovovivipara.
Rapporti con l'uomo: pericoloso se viene toccato o calpestato inavvertitamente.
Valore commerciale: viene pescato per venderne la sega come trofeo.
 
Denti: sul rostro sono presenti da 20 a 34 paia di piccoli denti laterali, nella bocca diverse file di piccoli denti aguzzi.
 
Note: razza dal corpo slanciato caratterizzata da un prolungamento della mandibola superiore, dotato di coppie di denti laterali, che viene utilizzato per ferire mortalmente le prede. Le due pinne dorsali sono triangolari, situate in posizione arretrata, la pinna anale Ŕ assente. La pinna caudale non ha il lobo inferiore. Vive in acque marine, lacustri ed in prossimitÓ di estuari, le sue prede sono costituite da invertebrati. I pesci sega sono razze e si differenziano dai pur simili squali sega per le loro maggiori dimensioni, per i denti sul rostro della stessa grandezza, per l'assenza di barbigli e per la presenza di branchie ventrali.
 
PESCE SEGA DAI DENTI LARGHI
Pristis microdon
LATHAM, 1794
Ordine: Rajiformes Famiglia: Pristidae
 
Dimensioni medie: 200 cm.
Dimensioni massime: raggiunge e supera i 650 cm.
Distribuzione: in tutti i mari tropicali.
Colorazione: dorso marrone chiaro con riflessi verdastri, ventre chiaro.
Riproduzione: ovovivipara.
Rapporti con l'uomo: pericoloso se viene toccato o calpestato inavvertitamente.
Valore commerciale: viene pescato per venderne la sega come trofeo.
 
Denti: sul rostro sono presenti da 14 a 23 paia di denti laterali grandi e larghi, nella bocca diverse file di piccoli denti aguzzi.
 
Note: razza dal corpo massiccio, con il muso piuttosto corto e largo. E' caratterizzata da un prolungamento della mandibola superiore, dotato di coppie di denti laterali, che viene utilizzato per la cattura delle prede. Le due pinne dorsali sono triangolari e situate in posizione arretrata, la pinna anale Ŕ assente. La pinna caudale ha il lobo inferiore poco sviluppato. Nuota vicino al fondo in acque che vanno da 3 a circa 50 m di profonditÓ e si ciba di piccoli pesci e cefalopodi.
I pesci sega sono razze e si differenziano dai pur simili squali sega per le loro maggiori dimensioni, per i denti sul rostro della stessa grandezza, per l'assenza di barbigli e per la presenza di branchie ventrali.
 
GUITARFISHES (rays)
Rhinobatos sp.
Order: Rajiformes Famiglia: Rhinobatidae


Middle dimensions: 40 cms.
Maximum dimensions: 100-130 cms.
Distribution: western coasts of Africa, oriental and western Atlantic, Mediterranean (for the common guitar fish Rhinobatos rhinobatos).
Coloration: back from brown greenish to grey brown, in some kinds with brown and grey-blue stains. The abdomen is cream color.
Reproduction: ovoviviparous.(viviparous without placenta)
Compare with the man: harmless.
Commercial value: these rays are rarely fished.

Teeth: small, generally flat, destined to the crushing of the preys.

Notes: the rays belonging to the family Rhinobatidae is characterized by a body very flattened, two dorsal fins prepared in behind position of the ventral fins and a caudal fin unprovided of the inferior lobe. They are endowed with a pointed rostrum and flattened. They swim next to the fund, mainly sandy and muddy, from 75 up to 200 ms of depth, plundering small fishes, molluscs, shellfishes and echinoderm. These rays are more numerous but of smaller dimensions in comparison to those belonging to the family Rhinidae.



SHARKFIN GUITARFISHES (ray)
Rhina ancylostoma
BLOCK & SCHNEIDER, 1801
Order: Rajiformes Famiglia: Rhinidae


Middle dimensions: 140 cms.
Maximum dimensions: 260 cms.
Distribution: Indopacific sea.
Coloration: adults with back from grey-blue to brown with small white stains, abdomen cream color. The young samples have only a brown band among the eyes and white stains on the pectoral fins.
Reproduction: ovoviviparous (viviparous without placenta).
Compare with the man: harmless.
Commercial value: this ray is rarely fished.

Teeth: small, with more functional file, destined to the crushing of the preys.

Notes: ray of very particular form, with a rounded off head and thick and a sturdy body. On the back they are present strong thorny hulls. The pectoral fins are wide and the caudal fin has the inferior lobe very developed, characteristic that does this ray swim as a shark. Alive next to the fund to depth that has gone since 3 to the 90 ms feeding invertebrates. Rhina ancylostoma belongs to the family Rhinidae, great rays with body and head wide and flattened and a powerful person tail similar to that of the sharks. Also the great dorsal fins remember those some sharks, element that can provoke confusion in the identification of these rays.

 
 

E' vietata la riproduzione, anche parziale,
del testo senza il consenso dell'autore
Marco Angelozzi 
www.prionace.it